Ultima seduta di allenamento questa mattina al "Partenio-Lombardi" per l'Us Avellino, pronta ad affrontare il derby con la Casertana domani al "Pinto" (ore 15.00, biglietti per il settore ospiti in esaurimento, acquistabili entro le 19.00 di oggi)

Mister Ezio Capuano, nel consueto appuntamento di introduzione al match, ha presentato così la sfida: "nelle ultime gare di campionato ci è mancato il risultato, l'episodio favorevole capace di far pendere la bilancia dal nostro lato. Anche con il Potenza, devo dire, ho visto buone cose. Per la classifica e per l'autostima abbiamo bisogno del risultato".

Sulla squadra: "ci alleniamo sul finire della settimana a porte chiuse, ma vi farei vedere l'ardore e l'applicazione che i ragazzi mettono in campo ad ogni allenamento. Sono disponibili, attenti, pronti al sacrificio. Le sconfitte consecutive? Io, in quanto allenatore, devo essere coerente per farmi seguire e per gestirli a livello emotivo. Sotto il piano fisico abbiamo qualche acciacco, non tutti si sono allenati con regolarità ma anche questa non deve essere una scusa. Vediamo di recuperarli tutti pian piano".

Parole importanti per mister Ginestra e la sua Casertana: "conoscevo Ginestra da giocatore e lo apprezzo da allenatore, è un predestinato. Ha una squadra forte, anch'essa colpita da infortuni importanti ma che, specialmente se al completo, ha grande esperienza e qualità. Vincerà chi sarà capace di far girare l'episodio a proprio favore".

"La nostra curva - ha concluso mister Capuano - è una delle più belle e calorose d'Italia. L'ho detto ai miei calciatori e lo ripeto qui, andiamo in campo anche e sopratutto per loro, per rappresentarli al meglio in un derby che sarà colorato ed emozionante. Vogliamo regalare ai tifosi dell'Avellino un risultato positivo in un bel contesto di sport".

Ecco i convocati per la sfida con la Casertana:

Abibi, Pizzella, Tonti;

Celjak, Illanes, Laezza, Morero, Njie, Zullo;

Carbonelli, De Marco, Di Paolantonio, Evangelista, Karic, Micovschi, Palmisano, Rossetti, Silvestri;

Alfageme, Charpentier, Albadoro;

Assenti Parisi (Squalifica) e Petrucci (risentimento muscolare)